APPELLO PER IL VOTO DEL 20 E 21 SETTEMBRE

APPELLO PER IL VOTO DEL 20 E 21 SETTEMBRE - rossoverona

Domenica 20 settembre e lunedì 21 settembre, si svolgerà un’importante tornata elettorale e referendaria.

 

Elettorale nella nostra e in altre sei regioni, referendaria in tutto il paese. La posta in gioco non è di poco conto. Nel Veneto, si andrà ad eleggere il Presidente della regione e a rinnovare il Consiglio Regionale.

 

Il Partito Comunista Italiano, assieme a Rifondazione Comunista, è il promotore di una lista che abbiamo definito comunista e ambientalista, denominata Solidarietà Ambiente Lavoro. Nel simbolo, oltre al nome della lista, compare lo storico simbolo dei lavoratori e delle lavoratrici, la falce e martello. Il candidato Presidente è Paolo Benvegnù, segretario regionale di Rifondazione. Ci presentiamo in tutte le province del Veneto, grazie al notevole lavoro svolto dai militanti nei ristretti tempi della raccolta firme.

 

La nostra è una lista che si definisce coerentemente alternativa al centrodestra e al centrosinistra, contraria alla Lega di Zaia e di Salvini ma anche alle politiche liberiste portate avanti dal Partito Democratico e dai suoi alleati.

 

Mettiamo al centro del nostro programma i bisogni di chi vive del proprio lavoro, degli sfruttati di ogni etnia, di ogni età, di ogni genere.

 

I candidati del PCI nella lista, sono i compagni Gaetano Cirone e Pietro Agnelli, due militanti e lavoratori (Pietro, data la giovane età, è uno studente-lavoratore) che ben rappresentano le nostre istanze. Ringraziamo Gaetano e Pietro per la disponibilità e per lo straordinario lavoro svolto, non solo in queste intense settimane, ma in questi anni e invitiamo tutti e tutte a dare loro la preferenza. Ricordiamo che la preferenza dovrà essere una sola, potrebbero essere due, solo nel caso di candidati di sesso diverso. E’ anche importante sapere che il voto va espresso barrando con la X il simbolo della lista, voto che in automatico andrà anche al candidato presidente (non è invece vero il contrario).

 

Il 20 e 21 settembre, si vota anche per il Referendum Costituzionale sul taglio dei parlamentari. Il PCI sin dall’inizio è nettamente schierato per il NO. Siamo convinti che non vada ridotta la rappresentanza nel numero. Vanno semmai ridotti gli stipendi e i privilegi dei parlamentari, riportando gli stessi al loro ruolo di rappresentanti di chi li elegge.

 

Invitiamo quindi compagne e compagni, iscritti e simpatizzanti del Partito Comunista Italiano a votare per la lista Solidarietà Ambiente Lavoro alle elezioni regionali, con preferenza per Gaetano Cirone o Pietro Agnelli e a votare NO al referendum costituzionale.

 

Aggiungiamo solo che anche questo, come tutti gli appuntamenti elettorali, per noi è un mezzo e non un fine e che la lotta continuerà con la stessa intensità anche dopo il 21 settembre, il nostro è un progetto di trasformazione della società che presuppone tempi lunghi.

Nuova sede nazionale del PCI - Campagna di sottoscrizione straordinaria

Il Partito Comunista Italiano a breve avrà una nuova sede nazionale a Roma.
Sarà in via Vacuna, 37/39/41/43, a breve distanza dalla stazione ferroviaria Tiburtina.
 
Il partito a questo proposito ha lanciato una campagna straordinaria di sottoscrizione, cui si può aderire con un bonifico all'iban:
 
IT72O0871674442000020096630   (il quinto elemento è la vocale O e il sesto è il numero zero)
 
Si può contribuire anche con piccole cifre, tutto serve. Invitiamo compagne e compagni ad aderire a questa importante sottoscrizione.

Le ultime ANSA

Le ultime ANSA - rossoverona

Le ultime ANSA

meteo Verona

meteo Verona - rossoverona

il tempo a Verona e le previsioni